Affermatasi negli anni come la maggiore mostra d’arte contemporanea di Firenze (oltre 460 artisti da 72 paesi nel corso dell’ultima edizione) e come vetrina d’eccellenza per la produzione artistica mondiale (tra gli ospiti delle scorse edizioni si annoverano Marina Abramović, David Hockney, Christo & Jeanne-Claude, Gilbert & George e Anish Kapoor, solo per citarne alcuni), la Florence Biennale ha già ospitato e premiato in passato alcuni dei nomi più importanti legati al design e all’architettura, tra cui Ferrari e Pininfarina (Premio “Lorenzo il Magnifico” per il Design 2003), Harley-Davidson (Premio “Lorenzo il Magnifico” per il Design 2005), Agatha Ruiz De La Prada (Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera 2011) e Arata Isozaki (Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera 2017). In considerazione dei numerosi punti di contatto tra Arte e Design, e delle numerose richieste pervenute all’organizzazione, a partire dalla XII edizione, la Florence Biennale raddoppierà i propri spazi espositivi, affiancando al padiglione Arte un nuovo padiglione completamente dedicato al Design.

La XII edizione della Florence Biennale, che si terrà alla Fortezza da Basso dal 18 al 27 ottobre 2019, con il patrocinio della Commissione Italiana per l’UNESCO, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Toscana e del Comune di Firenze, offrirà, oltre alla mostra, un ricco programma di conferenze, performance, iniziative didattiche e premiazioni, tra cui il conferimento del Premio alla Carriera a Franco Zeffirelli, Gustavo Acevese Refik Anadol per la sezione Arte, e a Paula Scher (Pentagram, New York) per la sezione Communication and Graphic Design e a Salvatore e Wanda Ferragamo (In Memoriam) per la sezione Fashion Design. Altri premiati ed ospiti d’onore, così come varie partnership internazionali, saranno annunciati nelle prossime settimane.